Fase analitica del P.C.I.P.

Allo scopo della definizione degli interventi sugli impianti di illuminazione pubblica, il P.C.I.P. propone una acquisizione di dati e riflessioni analitiche che riguardano i seguenti aspetti:

  • Individuazione delle tipologie urbanistiche omogenee e delle loro caratteristiche quale riferimento per la scelta dell'entità e dell'importanza degli interventi, in relazione agli strumenti di pianificazione vigenti sul territorio comunale (Piano Regolatore Generale).
  • Classificazione territoriale ed individuazione della categoria definita delle "particolarità territoriali", comprendente tutti quei siti (aree o singoli elementi) ritenuti interessanti e meritevoli di attenzione specifica con riferimento all'illuminazione, scelti in relazione al valore storico/artistico/sociale che essi assumono nel contesto territoriale o in base ad evidenti necessità funzionali dell'illuminazione pubblica.
  • Analisi infrastrutturale legata agli strumenti di pianificazione insistenti sul territorio comunale di Firenze (P.G.T.U.) nonché legati alla legislazione vigente (Codice della strada D.Lgs 285/1992 e 360/1993, Norme geometriche e funzionali della strada D.M. 5/11/2001).
  • Analisi delle tipologie illuminotecniche, connesse alla distribuzione dei punti luce, alle prestazioni richieste per le singole zone, alle tipologie di riferimento costruttive e impiantistiche tipiche del contesto ambientale, ai parametri di ottimizzazione energetica (norma UNI 11248 "Illuminazione stradale - Selezione delle categorie illuminotecniche", norma UNI EN 13201-2 "Illuminazione stradale - Requisiti prestazionali").
  • Valutazione degli illuminamenti e delle luminanze presenti sul territorio attraverso una fase di rilievo illuminotecnico a campione sulle strade che insistono sul territorio comunale di Firenze

Per ricondurre tutti gli aspetti del presente P.C.I.P. ad una valenza legata alla qualità della luce ed agli aspetti percettivi, è stata condotta una ampia campagna di misurazioni fotometriche che hanno consentito di riscontrare la distribuzione dei parametri principali illuminotecnici sul territorio di Firenze, a partire da strade campione rappresentative della rete viaria.

La misurazione dei livelli di illuminamento e di luminanza effettuata mediante strumenti quali luxmetro e luminanzometro, permette di quantificare l'aspetto più propriamente fisico dei livelli di illuminazione esistenti.

Il rilievo illuminotecnico è stato effettuato durante le ore notturne ad impianto acceso a regime: si è pertanto ottenuto un quadro generale della situazione estremamente importante ed utile anche per l'interpretazione dei dati percettivi raccolti e successivamente per operare un corretto controllo della condizione luminosa.

Comune di Firenze
FIRENZE SEMPLICE
Servizi dell'area fiorentina

CSQ - Certificazione ISO 9001:2008
CSQ - Certificazione BS OHSAS 18001:2007