Sei qui: Home / Realizzazioni / Illuminazione monumentale
Silfispa ogni sera accende le luci di Firenze

Silfispa ogni sera accende le luci di Firenze

Fra queste vi sono naturalmente anche quelle che rischiarano tutti quei monumenti che rendono la città così famosa nel mondo.

Per migliorare la qualità dell’illuminazione monumentale, Silfi pone l’accento su alcuni aspetti di carattere compositivo necessari per il corretto approccio progettuale:

  1. necessità di dare coesione ed unità agli elementi luminosi che costituiscono la scena;
  2. dare una chiave di lettura interpretativa al monumento, non disgiunta dagli aspetti storici che lo caratterizzano: tale lettura può andare su diversi profili, legati a valori di illuminamento più elevati e distribuiti sulle superfici in relazione alla loro capacità di riflessione, piuttosto che legati a valori distribuiti in modo da creare maggiori contrasti fra aree chiare ed aree scure;
  3. creare una scala di lettura scenografica, attraverso la relazione dimensionale fra volumi e spazi del monumento rispetto all'osservatore e agli altri elementi del contesto illuminato;
  4. valutare gli aspetti del ritmo scenografico, operando sull'interdistanza fra elementi illuminati e sorgenti luminose;
  5. enfatizzare, in concordanza con la storia del monumento, alcuni aspetti maggiormente significativi, quali facciate, dettagli, tessiture di superfici murarie;
  6. modellare lo spazio attraverso un uso sapiente della luce ed un controllo delle ombre;
  7. creare sequenze di spazi diversamente illuminati nel caso si voglia invitare l'osservatore a compiere un percorso verso la luce;
  8. dare profondità alla scena illuminata, giustapponendo elementi di differente colore di luce o luminanza creando un ambiente luminoso differenziato;
  9. usare il colore della luce artificiale per evocare una diversa atmosfera in relazione al messaggio che si necessita trasmettere, alla qualità cromatica e di riflessione delle superfici interessate;
  10. considerare che vi è sempre un apparenza diurna e una notturna, sia in relazione agli aspetti architettonici e materici del monumento, sia in relazione all'impatto dei corpi illuminanti nel contesto e alla loro posizione di installazione.
Comune di Firenze
FIRENZE SEMPLICE
Servizi dell'area fiorentina

CSQ - Certificazione ISO 9001:2008
CSQ - Certificazione BS OHSAS 18001:2007
AIDI Associazione Italiana di Illuminazione