Sei qui: Home / Chi siamo / Storia illuminazione / Una città illuminata
Una città illuminata

Una città illuminata

Fra le molte cose che colpirono i numerosi commentatori accorsi a Firenze per la visita del re Vittorio Emanuele per l'Esposizione del 1861 fu l'eccellente illuminazione della città ed in particolare quella simultanea di tutti gli edifici pubblici realizzata la sera del 14 settembre.

Il gas ormai si era imposto definitivamente e la Lyonnaise a partire dalla metà degli anni '50 conobbe un periodo di prosperità che si tradusse in un crescente straordinario accumulo di profitti. Il periodo dall'Unità fino all'avvento dell'elettricità fu per l'industria del gas, grazie alla miriade di richieste di impiantare l'illuminazione pubblica provenienti da ogni parte d'Italia, l'epoca del consolidamento e dei grandi guadagni. La modernizzazione urbanistica di gran parte delle città passava dunque in modo convinto attraverso l'illuminazione pubblica a gas e nessuno intendeva lasciarsi sfuggire l'occasione.

Il decollo portò con sé un progressivo peggioramento dei rapporti fra i concessionari francesi ed il Comune. Il nuovo contratto stipulato nel 1863, che mandava in pensione i residui lampioni ad olio ancora esistenti nelle strade fiorentine, favorì una pace soltanto temporanea fra le due parti.

Il regime di monopolio ottenuto garantì ampi spazi di manovra alle società private quasi tutte straniere operanti nella penisola, ma provocò uno stato endemico di conflittualità con conseguenze giudiziarie inizialmente favorevoli alle compagnie in seguito invece ai Comuni.

Ma oltre che al monopolio, i due contendenti litigavano anche sulla qualità del servizio spesso ritenuto scadente. Il trasferimento della capitale a Firenze rese più rapido il processo di diffusione dellailluminazione; nel 1870 il numero dei becchi pubblici ammontava a 2.227.

Numerosi quartieri al di fuori del centro vennero canalizzati, così come zone di nuova urbanizzazione, periferie sobborghi via via inglobati nel territorio comunale furono raggiunti dalla luminosa novità. Nacque una periferia elegante, che attrasse le classi con redditi alti. Nell'arredo urbano fiorentino la presenza dei lampioni a gas divenne un elemento assolutamente irrinunciabile.

Comune di Firenze
FIRENZE SEMPLICE
Servizi dell'area fiorentina

CSQ - Certificazione ISO 9001:2008
CSQ - Certificazione BS OHSAS 18001:2007