Sei qui: Home / Chi siamo / Storia illuminazione / Il trionfo dell'elettricità
Il trionfo dell'elettricità

Il trionfo dell'elettricità

Il 27 novembre 1909 veniva inaugurato il nuovo impianto elettrico realizzato dalla Società Mineraria ed Elettrica del Valdarno, costituita nel 1905, con il quale avrebbe rifornito la Società Toscana per le Imprese Elettriche, distributrice in città. L'energia proveniva dalla centrale termoelettrica a lignite di Castelnuovo dei Sabbioni, entrata in funzione due anni prima.

Alla fine del 1912 il Consiglio Comunale decideva di stipulare una convenzione con la medesima società per l'installazione delle lampade elettriche ad incandescenza anche nelle strade suburbane.

Il numero di lampade elettriche in tal modo venne moltiplicato e aumentata notevolmente l'intensità luminosa: se nel 1904 le lampade ad arco erano 30, quattordici anni dopo il numero sarebbe salito a 160; quelle ad incandescenza invece passarono da 65 nel 1913 a 92 nel 1918.

All'indomani della convenzione con la Società Toscana per le Imprese Elettriche, il "Nuovo giornale", quotidiano fiorentino, commentava: "Quale infinita pietà destavano quelle superstiti pallide fiammelle a gas".

Comune di Firenze
FIRENZE SEMPLICE
Servizi dell'area fiorentina

CSQ - Certificazione ISO 9001:2008
CSQ - Certificazione BS OHSAS 18001:2007